Cerca



Mostra opzioni di ricerca avanzate Nascondi opzioni di ricerca avanzate
«Trista è tal arte e tristo quel che spende / tutto il suo tempo in opra così vile»: edizione critica e commento dell’Alfabeto de’ giuocatori di Giulio Cesare Croce
Pubblicato December 1, 2018
110-124

Giulio Cesare Croce (1550-1609) was a polygraph who composed several poetical works that describe the daily life of the Bolognese people. This paper examines Alfabeto de’ giuocatori, a poem dedicated to the theme of the game and of the vices and virtues of the players. The author analyzes the poem and discusses the transmission of th...e text and philological variants. The article is concluded by the critical edition and the commentary (regarding philological, linguistic, lessical and literary aspects).

Mostra l'abstract completo
49
29
«E io sono in quel numero, benché disutile sia»: l’amicizia tra Lapo Mazzei e Francesco Datini
Pubblicato December 1, 2020
120-135

Il notaio Lapo Mazzei (1350-1412) era un corrispondente del mercante pratese Francesco di Marco Datini (1335 circa-1410). ...data-language-to-translate-into="en" data-phrase-index="1">Le lettere di Mazzei scritte a Datini dal 1390 al 1410 e pubblicate da Cesare Guasti (1822-1889) sono una fonte importante perché restituiscono uno spaccato significativo della vita e dei rapporti personali di un mercante e di un notaio vissuti in Toscana alla fine del XIV secolo. Lo scopo di questo lavoro è analizzare l'amicizia tra Mazzei e Datini e altre figure importanti attraverso lo studio delle lettere notarili

Mostra l'abstract completo
10
9
1 - 2 di 2 elementi